top of page

Anatra arrosto con salsa ai mirtilli rossi e Merlot passito cantina Ca’ Olivassi.

Anche a tavola spesso gli opposti si attraggono, il principio vale anche per questo piatto della tradizione veneta (salsa esclusa) e “Quartese”: un sorprendente merlot passito, proposto dalla cantina Ca’ Olivassi di Noale (VE).

La componente morbida del piatto, frutto della tendenza dolce della carne ed alla sua succulenza, si amalgamano con le durezze di questo Merlot e, nel dettaglio, con la sua componente fresca (acidità) ed un tannino rotondo, a fronte di ben 18 mesi trascorsi in barrique.

Dall’altra parte invece troviamo la giusta concordanza tra la buona struttura dell’arrosto e la corposa presenza materica di questo passito. Visto il tipico e riconoscibile aroma della carne, ricerchiamo un vino intenso e con spiccati sentori fruttati e speziati: il Quartese risponde perfettamente al nostro identikit.

La freccia è nuovamente scoccata, per noi di Pupitres, per questo suntuoso abbinamento, per questa preziosa bottiglia e per questa – ancora poco conosciuta - cantina.

Quartese: onere reale, corrispondente alla quarantesima parte dei frutti raccolti, derivato forse dalla divisione (9° sec.) delle decime dominicali vescovili in quattro parti (da cui il nome equivalente di quarta): una per il vescovo, una per i poveri, una per la manutenzione della chiesa e una per il sostentamento del clero (da enciclopedia Treccani).

Sito cantina Ca' Olivassi: www.caolivassi.it/

abbinamento anatra arrosto e merlot Ca' Olivassi - rubrica le affinità gustative

43 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page