top of page

Cantina Lo Triolet (Introd-A0)

Allora: cosa dire in una parola? Pinot, non c'è dubbio.

Pinot grigio che ve lo diciamo a fare?

Da prendere subito, e grande privilegio se di annate vecchie, solo ai più meritevoli! E sorpresa: il pinot nero, non da sottovalutare.


Anche in questo caso, un grazie più che sentito a Marco (Martin), deus ex machina della cantina Lo Triolet e dell'omonimo agriturismo. In merito alla degustazione, su tutti - senza togliere nulla al resto - vince a mani alzate l'ormai più che famoso e premiato Pinot Grigio, ed in seconda battuta il Pinot Nero. Senza ombra di dubbio, per noi, la migliore degustazione effettuata in Valle d'Aosta.

Vini degustati: 1) PINOT GRIS, annata 2020, 14% VOL

2) PETIT ARVINE, annata 2020, 14% VOL

3) GEWURZTRAMINER, annata 2019, 14,5% VOL

4) MOSCATO SECCO, annata 2019, 14,5% VOL

5) PINOT GRIS affinato in Barrique, annata 2019, 14% VOL

6) FUMIN, annata 2019, 13,5% VOL

7) PINOT NOIR, annata 2019,13,5% VOL

8) HERITAGE, 15,5% vol

9) MISTIGRI, Passito di Pinot gris, 15,5% VOL


Dimenticavamo: gli appartamenti dell'agriturismo sono davvero tanta roba: puliti, curati, di gusto, di recentissima costruzione ed in una posizione strategica per un soggiorno in Valle d'Aosta. A voi il link: https://www.lotriolet.it/


Foto di gruppo staff Pupitres con Marco Martin
Lo Triolet

Botti presso cantina Lo Triolet
Lo triolet

botte esterna piazzale Lo Trioelt
Lo triolet

Foto sala degustazione Lo Triolet
Lo triolet

tagliere salumi Lo Triolet
Lo triolet

tagliere di salumi presso Lo Triolet
Lo triolet

bottiglie vini Lo Triolet
Lo Triolet

interni sala degustazione Lo Triolet
Lo Triolet

foto riposo staff Pupitres presso cantina lo Triolet
Lo Triolet




128 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page