top of page

Meme vino: degustazione alla cieca

Pensi di essere in grado di assaporare un vino e riconoscerne le caratteristiche solo dal gusto o dall’olfatto? Diventare un esperto di degustazione alla cieca è molto compesso: è un processo che coinvolge tutti i sensi tranne quello della vista – aspetto da non sottovalutare per nulla.


Segui questi 4 passaggi per migliorare nella degustazione alla cieca e sorprendi te stesso e i tuoi amici con la tua abilità.


  1. studia prima di assaggiare. Impara tutto ciò che puoi sulla produzione del vino, le varietà di uve e le diverse regioni vinicole. Questo ti aiuterà a creare una solida base di conoscenza prima di iniziare la tua avventura nella degustazione alla cieca:

  2. esercitati con varietà diverse. Assaggia vini di vari tipi (rosso, bianco, rosato) e da diverse regioni per allenare il tuo palato a riconoscere le differenze.

  3. sfrutta l'olfatto. Annusa il vino per coglierne gli aromi e identificare le possibili caratteristiche.

  4. gusta e analizza. Assaggia il vino, cercando di riconoscerne i sentori predominanti, l'acidità, il corpo e altri tratti distintivi.

Introduzione alla degustazione alla cieca

La degustazione alla cieca è un'arte che permette di identificare le caratteristiche di un vino senza essere influenzati dall’aspetto del vino, dall'etichetta o dall'origine. Richiede di affidarsi esclusivamente ai propri sensi per riconoscere i diversi componenti del vino e trarre conclusioni sulla sua produzione e varietà d'uva. La degustazione alla cieca non è solo una sfida divertente, ma anche un'abilità preziosa per gli appassionati di vino, i sommelier e i professionisti del settore.

Fase 1: comprendere le basi della degustazione del vino

Per diventare un esperto di degustazione alla cieca, è necessario avere una solida base di conoscenza del vino. Iniziate studiando le basi della produzione del vino, le varietà di uva e le diverse regioni vinicole. Conoscere i componenti chiave del vino, come acidità, tannini e dolcezza, vi aiuterà a identificarli durante le degustazioni alla cieca. Familiarizzate con le caratteristiche delle diverse varietà d'uva e con i profili di sapore tipici di determinate regioni vinicole.

Inoltre, è essenziale imparare a conoscere i diversi difetti del vino e gli aromi anomali che possono manifestarsi nei vini. Riconoscendo questi difetti, è possibile distinguere tra un difetto del vino e una caratteristica della varietà d'uva o dello stile di vinificazione.

Fase 2: sviluppare l'olfatto

L'olfatto svolge un ruolo cruciale nella degustazione alla cieca. Gli aromi possono rivelare molto sulle caratteristiche di un vino, tra cui il vitigno, l'età e le tecniche di vinificazione. Per sviluppare l'olfatto, fate pratica con i kit di aromi o annusando oggetti domestici comuni come frutta, spezie ed erbe. Questo vi aiuterà a familiarizzare con i diversi profili olfattivi e ad allenare il vostro naso a identificare gli aromi specifici del vino.

Durante le degustazioni alla cieca, prendetevi il tempo necessario per far roteare delicatamente il vino nel bicchiere. In questo modo si liberano gli aromi, consentendo di cogliere le sfumature più sottili. Mettete il naso nel bicchiere e inspirate profondamente, cercando di identificare gli aromi primari, secondari e terziari. Gli aromi primari derivano dalla varietà dell'uva stessa, mentre quelli secondari e terziari derivano dai processi di fermentazione e di invecchiamento.

Fase 3: padroneggiare l'arte della degustazione senza vista

La degustazione alla cieca richiede di affidarsi esclusivamente al senso del gusto, senza essere influenzati dalle indicazioni visive del vino. Per padroneggiare la degustazione senza vista, iniziate a versare il vino in un bicchiere nero o a coprire la bottiglia con un manicotto per degustazione alla cieca. In questo modo si elimina qualsiasi pregiudizio basato sul colore o sull'aspetto del vino.

Durante la degustazione alla cieca, prestate attenzione alla consistenza, al corpo e alla struttura del vino. È leggero o corposo? Ha una bocca morbida o tannica? Valutate l'equilibrio e l'acidità del vino, notando se è più verticale o più rotondo. Concentrandosi esclusivamente sul gusto, si può allenare il palato a rilevare le sfumature e le caratteristiche del vino.

Fase 4: Riconoscere le diverse caratteristiche del vino

Durante le degustazioni alla cieca, è importante analizzare le caratteristiche del vino e fare delle ipotesi sulla sua produzione e sul vitigno. Prestate attenzione ai livelli di acidità, dolcezza e tannino del vino. Il vino ha un'acidità elevata, che indica una regione dal clima fresco, o un'acidità bassa, che indica un clima caldo?

Valutate i sapori di frutta del vino e cercate di identificare i frutti o le famiglie di frutti specifici presenti nel vino. Cercate i sapori secondari come il rovere, la vaniglia o le spezie, che possono indicare l'uso di botti di rovere nel processo di vinificazione. Valutare la struttura e l'equilibrio del vino, notando se ha un finale lungo o corto.

Fase 5: Esercitarsi e affinare le proprie capacità di degustazione alla cieca

Diventare un esperto di degustazione alla cieca richiede tempo e pratica. Più vi esponete a vini diversi, più diventerete bravi a riconoscerne le caratteristiche. Partecipate a eventi di degustazione alla cieca o organizzateli con gli amici per sfidare ed espandere il vostro palato. Tenete un diario di degustazione per documentare le vostre osservazioni e seguire i vostri progressi.

Inoltre, prendete in considerazione la possibilità di unirvi a un gruppo di degustazione di vini o di frequentare corsi incentrati sulla degustazione alla cieca. Queste opportunità forniscono un feedback prezioso e permettono di imparare da degustatori esperti. Ricordate che la pratica rende perfetti e che un impegno costante vi aiuterà a perfezionare le vostre capacità di degustazione alla cieca nel tempo.

Risorse e strumenti per la degustazione alla cieca

Diverse risorse e strumenti possono aiutarvi nel vostro percorso di degustazione alla cieca. Libri come "L'Atlante mondiale del vino" di Hugh Johnson e Jancis Robinson o "La Bibbia del vino" di Karen MacNeil offrono informazioni complete su regioni vinicole, vitigni e tecniche di degustazione. Piattaforme online come Wine Spectator e Decanter forniscono note di degustazione e recensioni che possono migliorare le vostre conoscenze e aiutarvi a identificare le diverse caratteristiche dei vini.

Nello splendido libro Il respiro del vino di Luigi Moio viene ribadito un concetto curioso quanto importante: "il cervello cerca di sentire gli odori ancora prima che il vino sia messo sotto il naso o in bocca? Molto probabilmente si". Senza l'ausilio delle vista pertanto è capitato sicuramente a molti sommelier, in una degustazione alla cieca, di trovarsi spiazzati e confondere dei vini, apparentemente, poco affini tra loro.

Può essere utile anche investire in una serie di kit di aromi o di ruote di sapori. Questi kit contengono fiale di aromi comunemente presenti nei vini, che consentono di fare pratica e di familiarizzare con i loro profumi. Inoltre, i bicchieri da degustazione alla cieca, che nascondono il colore del vino e impediscono qualsiasi indicazione visiva, possono essere uno strumento utile per affinare le vostre capacità di degustazione senza vista.


Errori comuni da evitare nella degustazione alla cieca

Anche se la degustazione alla cieca può essere impegnativa, è importante evitare gli errori più comuni che possono ostacolare i vostri progressi. Un errore comune è quello di pensare troppo e di rivedere le vostre impressioni iniziali. Fidatevi dei vostri sensi e seguite il vostro primo istinto quando analizzate le caratteristiche del vino.

Un altro errore è quello di basarsi troppo sulle preferenze personali. La degustazione alla cieca è una questione di obiettività e di identificazione delle caratteristiche del vino, indipendentemente dal fatto che vi piacciano personalmente. Allenatevi a valutare il vino in base alla sua qualità e tipicità piuttosto che alle preferenze personali.


Conclusioni: Diventare un esperto di degustazione alla cieca

Diventare un esperto di degustazione alla cieca è un viaggio emozionante che richiede dedizione e pratica continua. Seguendo questi 4 passi potrete sviluppare i vostri sensi, ampliare le vostre conoscenze e affinare la vostra capacità di identificare le caratteristiche del vino. Sia che aspiriate a diventare un sommelier o che vogliate semplicemente impressionare i vostri amici a una cena, la degustazione alla cieca è un'abilità che migliorerà il vostro piacere e il vostro apprezzamento del vino. Quindi, brindate e lanciatevi nell'avventura di diventare esperti di degustazione alla cieca!

Prosit!


Meme Vino - degustazione alla cieca
33 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page